Invia articolo Stampa articolo
Il prefetto conta gli "sbarchi" nel Lecchese: stranieri a quota 28mila

Lecco (Lècch) - Si è riunito stamattina in videoconferenza il Consiglio territoriale per l’immigrazione, presieduto dal prefetto di Lecco, Castrese De Rosa. Emerse dalla riunione le cifre della presenza straniera nel Lecchese.

Sono stati condivisi i dati sulla popolazione migrante residente sotto il Resegone, ad oggi circa 28.0000 abitanti. Significativa l’incidenza percentuale degli immigrati sulla popolazione provinciale: 8% circa.

Nel corso della riunione sono state affrontate anche le problematiche connesse alla gestione dei procedimenti amministrativi in materia di immigrazione, ai quali nel 2020 si è aggiunta la procedura straordinaria dell’emersione di lavoro, che la Prefettura sta continuando a trattare. Le istanze pervenute sono 1146, tutte già istruite e in corso di definizione.

Agli attori territoriali della gestione del fenomeno migratorio il prefetto ha chiesto di fare sistema e rappresentare le problematiche poste dalla popolazione migrante, contribuendo a prestare assistenza in termini di informazione e orientamento a supporto dell’azione svolta dalla Prefettura. De Rosa, nel ringraziare tutti gli intervenuti, li ha esortati a fare rete: "Questo - ha detto - è solo il primo di una serie di incontri nei quali credo fortemente. Auspico un Consiglio territoriale per l’immigrazione periodicamente riunito, protagonista della soluzione dei problemi connessi all’immigrazione nella provincia di Lecco".

10 marzo 2021