Invia articolo Stampa articolo
Comprensivi, Ballabio rimane con Lecco

Ballabio (Balàbi) - Soddisfazione del sindaco Alessandra Consonni e dell'assessore all'Istruzione Sara Gattinoni che hanno ottenuto «ampie garanzie» dai loro omologhi lecchesi, Virginio Brivio e Salvatore Rizzolino sulla questione dei comprensivi scolastici. Nell'incontro svoltosi martedì a Palazzo Bovara, la rassicurazione che Ballabio rimarrà con Lecco.

GARANZIE. «Sulla base delle ampie garanzie ricevute dal sindaco Brivio e dall'assessore Rizzolino - annuncia con soddisfazione Sara Gattinoni - ora possiamo affermare con un buon margine di sicurezza che Ballabio resterà con il capoluogo».

GLI SPOSTAMENTI. «Questo significa che - spiega Gattinoni -, a prescindere dal comprensivo in cui verrà collocato il nostro paese, i ballabiesi potranno continuare a iscriversi in un istituto di Lecco. Sappiamo, infatti, che questa possibilità agevola alcune famiglie che quotidianamente si spostano per lavoro nel capoluogo e che, pertanto, si trovano più comode nel portare i figli a scuola a Lecco piuttosto che a Cremeno».

CREMENO. Con il riordino dei comprensivi lecchesi, reso necessario dal sovradimensionamento del primo, nulla cambia neppure per le famiglie che scelgono la più vicina Cremeno. «Degli studenti che annualmente approdano alla scuola media - spiega infatti l'assessore all'Istruzione - circa un terzo preferisce Cremeno a Lecco: il nostro Comune è da molti anni comproprietario della media di quella località e per le famiglie che fanno questa scelta permane la medesima disponibilità di sempre. Ricordo, infatti - conclude Sara Gattinoni -, che l'appartenenza a uno dei tre comprensivi lecchesi non impone una rigida collocazione tanto che, pur appartenendo al comprensivo Lecco 1, diverse famiglie hanno iscritto i loro figli in altri comprensivi di Lecco o in Valsassina».

Nella foto: Sara Gattinoni.

11 agosto 2016