Invia articolo Stampa articolo
A Erba la S. Messa dei nostri padri

Erba - A pochi chilometri da Lecco torna la Messa della tradizione, in latino e col sacerdote rivolto al Signore invece che al pubblico.

CATTOLICI PIU' ESIGENTI. La messa della tradizione cattolica verrà celebrata Domenica 13 maggio 2012 alle ore 16 nella parrocchia di S. Maurizio, in via Alserio 2, ad Erba. Un appuntamento per i cattolici più esigenti in fatto di spiritualità, quelli che rimangono perplessi davanti alla "scenografia" delle nuove messe post cociliari, condite di discutibili canzonette, strimpellamenti, stringimenti di mani e tanta banalità. Il rito tradizionale, codificato dal Concilio di Trento, affonda le sue radici nei tempi più antichi. Si distingue per la "verticalità" del culto, rivolto a Dio in maniera totalizzante, rispetto alla "orizzontalità" delle moderne messe assembleari, espressa nel rapporto celebrante-fedeli.

MESSA DEI SANTI. Il rito tradizionale, che fu la Messa dei grandi santi della Cristianità e, a dispetto delle accuse di difficile comprensione, ha accompagnato la cristianizzazione di interi continenti, è stata "liberalizzata" da Papa Benedetto XVI dopo gli anni dell'ostracismo seguiti al Concilio Vaticano II.

CHIESTA ANCHE A LECCO. Adesso qualsiasi sacerdote può celebrarla liberamente, oppure gruppi di fedeli possono farne richiesta affinchè venga celebrata regolarmente in tutte le festività. A tale scopo un gruppo di fedeli, Christifideles Lariani, si sta organizzando anche a Lecco, raccogliendo le necessarie adesioni per ottenere la Messa tradizionale sotto il Resegone. Questo l'indirizzo di posta elettronica: christifideleslariani@gmail.com. La Messa si può seguire, come peraltro avviene in quelle moderne, con il messalino o l'apposito foglietto recante testo in latino e versione in italiana. Il latino liturgico, d'altro canto, è molto semplice e di facile comprensione, le formule sono ricorrenti e si imparano ben presto.

Nella foto-galleria: immagini della Messa tradizionale.

12 maggio 2012