Invia articolo Stampa articolo
Lecco, per Gattinoni c'è razzismo sul bus

Lecco (Lècch) - Il razzismo corre sull'autobus, parola del sindaco di Lecco. Mauro Gattinoni esprime in una nota, "a nome della comunità tutta", solidarietà a una ragazza ma non si capisce quali siano state le parole che sono state rivolte alla protagonista dell'episodio.

"L’amministrazione comunale del Comune di Lecco - dice Gattinoni - esprime solidarietà alla ragazza vittima dell’inqualificabile episodio di offese di stampo razzista avvenuto su un mezzo di trasporto pubblico locale nella giornata di ieri, 9 febbraio 2021".

"Il sindaco Mauro Gattinoni - prosegue la nota -, a nome della comunità tutta, ha voluto esprimere direttamente alla ragazza stessa, nel corso di una telefonata privata, la sua vicinanza e la ferma condanna di un comportamento aggressivo nei toni e insopportabile nei contenuti. Nessuna infrazione - afferma - può giustificare una simile condotta da parte di chi è assunto dal servizio pubblico per garantire rispetto e sicurezza".

Cosa sia successo sul bus in questione, a rigor di logica non lo sa neanche lo stesso Gattinoni, visto che aggiunge: "Linee Lecco ha richiesto ulteriori approfondimenti e verifiche sulle dinamiche dei fatti al fine d’intraprendere i provvedimenti necessari". In sostanza, il sindaco di Lecco ha voluto farsi sentire senza attendere gli accertamenti di Linee Lecco, esprimendo solidarietà e gridando al razzismo, ma non pare in grado di spiegare cosa sia successo sul bus in questione.

10 febbraio 2021