Invia articolo Stampa articolo
A Merate i nuovi uffici della Provincia

Merate - Col mese di luglio nuovi uffici provinciali decentrati sono entrati in attività presso il palazzo comunale di Merate in piazza degli Eroi 3 (1° piano). L’iniziativa, si apprende da una nota dell'ufficio stampa di Villa Locatelli, si inserisce nell’ambito del Protocollo d’intesa sottoscritto tra la Provincia di Lecco e il Ministero per la Pubblica Amministrazione per l’innovazione dei processi e dei servizi, che prevede, tra le azioni specifiche, la realizzazione di uno Spazio Provincia per le informazioni sui procedimenti di competenza dell’Ente.

SPORTELLO INFORMATIVO. L’accordo tra la Provincia di Lecco e il Comune di Merate prevede l’apertura di uno sportello informativo con protocollo integrato due giorni a settimana, mercoledì e venerdì dalle 9.30 alle 12.00, l’istituzione del servizio di difesa civica territoriale (su appuntamento) e di un ufficio a disposizione degli assessori per programmare incontri e appuntamenti.

VICINI AL CITTADINO. “L’apertura dei nuovi uffici provinciali decentrati - spiega il presidente della Provincia Daniele Nava, (foto) – in via sperimentale proprio nel Meratese vuole dare un chiaro segnale di maggior presenza dell’Ente in un territorio nel quale sono insediate moltissime attività produttive. L’iniziativa si inserisce nel nostro percorso di avvicinamento al cittadino, sia considerato come individuo, sia parte di un’impresa o di un’associazione. Il Protocollo costituisce il primo servizio di accesso all’Istituzione e la scelta di questa sede decentrata va sicuramente incontro alle esigenze degli spostamenti logistici, permettendo così di risparmiare tempi e risorse. Inoltre, in considerazione di ulteriori esigenze o richieste che in questi mesi potranno emergere, saranno implementati nuovi servizi”.

AMPIA INTERAZIONE. “Saluto con soddisfazione l’apertura degli uffici distaccati della Provincia di Lecco presso il nostro palazzo municipale – aggiunge il sindaco di Merate Andrea Robbiani - Si tratta di un primo significativo passo verso una sempre più ampia interazione dell’ente provinciale con il territorio del meratese e del casatese”.

13 luglio 2011