Invia articolo Stampa articolo
Ponte di Annone, Fontana guasta la festa: "Nessun responsabile?"

Lecco (Lècch) - Il presidente della Regione Lombardia esce dal coro alla cerimonia di inaugurazione del nuovo Ponte di Annone, crollato il 28 ottobre di tre anni fa uccidendo Claudio Bertini che transitava sulla Ss 36 con la sua auto. "Fa male constatare che ancora non sia stata data alcuna risposta sulle responsabilità", ha dichiarato Attilio Fontana.

L’apertura del nuovo ponte, che collega Annone a Cesana, è avvenuta questa mattina alle 10,30 alla presenza, tra gli altri, del ministro dei trasporti Danilo Toninelli, del presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, del presidente della Provincia di Lecco Claudio Usuelli, dei sindaci dei Comuni limitrofi, dell’amministratore delegato dell'Anas.

Fontana ha mostrato particolare attenzione verso la vedova della vittima del crollo, alla cui memoria è stato dedicato un minuito di silenzio. "Ho ricordato il professor Claudio Bertini, deceduto nel crollo - scrive il presidente sulla sua pagina fb -. Fa male constatare che, a quasi tre anni di distanza, ancora non sia stata data alcuna risposta né sulle responsabilità, né su eventuali risarcimenti. In un Paese civile non dovrebbe avvenire".

"I lavori - ha concluso - sono stati completati secondo le previsioni, la Regione Lombardia continua a impegnarsi intensamente per le manutenzioni, però non tutte le strade sono di competenza regionale. Il nostro territorio ha bisogno di tanti interventi infrastrutturali". Resta un dubbio: come eseguirli dopo che Roma ha tolto i fondi necessari alle Province?

1 luglio 2019