Invia articolo Stampa articolo
Mandello, immigrato tira sassi contro treno e minaccia gli agenti

Mandello del Lario (Mandèll) - Prende a sassate un treno alla stazione di Mandello e all'arrivo degli agenti della Polizia ferroviaria li affronta con una bottiglia. Un immigrato pluripregiudicato ha fatto il diavolo a quattro sui binari, bloccando anche un treno.

Lo sconcertante episodio è avvenuto nella mattinata di venerdì 15 e si concluso sabato con il giudizio direttissimo del teppista presso il Tribunale di Lecco, che ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, in attesa di giudizio.

Il personale della Polizia di Stato – Sottosezione Polizia Ferroviaria di Lecco è intervenuto nella Stazione di Mandello del Lario in quanto militari dell’Arma dei Carabinieri avevano segnalato e fermato un individuo che aveva lanciato dei sassi contro un treno. Poco prima il soggetto aveva aggredito un capotreno accusandolo di avergli sottratto il proprio telefono cellulare.

Lo straniero aveva dapprima infranto un vetro del treno, poi una mensola e, sceso sulla banchina con il treno in sosta, quindi impedendone la ripartenza, aveva prelevato alcune pietre dalla massicciata per scagliarle contro il convoglio. Quando sono intervenuti i poliziotti, l'immigrato ha tentato di darsi alla fuga ma è stato raggiunto: a quel punto ha raccolto una bottiglia di vetro, brandendola contro gli agenti e minacciandoli.

Alla fine il giovane è stato immobilizzato e disarmato. Il convoglio ferroviario, così, ha potuto partire: con 64 minuti di ritardo! Il teppista è stato accompagnato negli uffici della Polfer di Lecco; nel giubbotto aveva nascosto un martelletto frangivetro, precedentemente sottratto dal treno.

Lo straniero, identificato per Q. C. J. B., boliviano, classe 1996, con numerosi precedenti per reati contro la persona e contro il patrimonio, è stato quindi tratto in arresto per i reati di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, nonché denunciato all'autorità giudiziaria per i reati di furto aggravato, danneggiamento aggravato e di blocco ferroviario.

17 febbraio 2019