Invia articolo Stampa articolo
Regione, entra Formenti ed esce Nogara. Straniero: "Giusto così"

Lecco (Lècch) - Les jeux sont faits. Et rien ne va plus, almeno per il momento. Dopo la Giunta delle elezioni, questa mattina anche il Consiglio regionale ha decretato la decadenza del lecchese Flavio Nogara. L'aula del Pirellone ha sentenziato (47 voti favorevoli, 29 contrari e 1 astenuto) l'ineleggibilità del consigliere leghista.

La colpa di Nogara è quella di non essersi dimesso per tempo dal Consiglio di amministrazione delle Ferrovie Nord Spa, carica incompatibile con la candidatura alla Regione Lombardia. All'ex segretario provinciale del Carroccio lecchese subentra un altro esponente dello stesso movimento: Antonello Formenti, primo dei non eletti ed ex consigliere regionale.

A Flavio Nogara, che pare non rassegnarsi alla dura legge, risponde un consigliere regionale lecchese, il piddino Raffaele Straniero, componente della Giunta per le elezioni della Regione Lombardia. "Sono dispiaciuto per la persona - afferma Straniero -, ma la legge è chiara e non ammette interpretazioni".

"Ho letto con attenzione quanto ha scritto Nogara - conclude il consigliere del Pd - e ho sentito le argomentazioni della collega Cappellari in aula, ma non sono convincenti e la stessa avvocatura del Consiglio regionale, che ha un ruolo terzo e imparziale, si è espressa in modo univoco e molto netto. Il voto dell’aula è stato conseguente".

Nella foto: Antonello Formenti.

12 giugno 2018