Invia articolo Stampa articolo
Ballabio, il "buon 2018" del sindaco

Ballabio (Balàbi) - Alessandra Consonni ha usato la sua molto frequentata pagina facebook per gli auguri di rito nella sera del capodanno ballabiese. Di seguito il discorso beneaugurante del sindaco di Ballabio.

Un grazie al 2017 da parte mia, anno di grandi soddisfazioni anche personali, e da parte della nuova Ballabio, paese che prosegue il suo cammino verso la meta di ritrovarsi più attraente, più vivo, più solidale, più sicuro, più importante nel contesto lecchese...

I dati provinciali del turismo, in crescita anche grazie a una proposta più diffusa sul modello dei BB che si giova del conferimento alla Pro Loco di un significativo ruolo nella promozione degli eventi; i numeri della sicurezza, con importanti risultati ottenuti anche nei mesi a rischio per una lunga consuetudine che sembrava invincibile e non lo è più; la qualità e l'adesione alle manifestazioni locali, tra cui le iniziative musicali (specie di strada) sempre più convolgenti dopo che abbiamo spezzato il tabù del "coprifuoco notturno"; la cura e l'attenzione per il paese e il territorio, tra l'altro con il rifacimento in pregiata pavimentazione di 4 vie e la realizzazione dell'Anello dei Sentieri; gli ingenti investimenti nel sociale, con l'ottimo livello dell'offerta scolastica anche in perfetta sinergia con il capoluogo; i successi nel campo dell'ecologia e dell'ambiente che, tra l'altro, hanno visto il nostro paese balzare in un anno di 7 posizioni nella classifica della Provincia di Lecco; il miglioramento del livello economico locale attestato anche dall'apertura e riapertura di numerose attività commerciali sul territorio, dopo gli anni delle chiusure generalizzate, che si sposa bene al mantenimento della nostra promessa (dal 2015) di non aumentare tasse e tariffe comunali...

Tutti questi risultati (e molto altro meno evidente ma non meno importante, compresa la non semplice "ordinaria amministrazione" resa sempre più complicata da una miriade di adempimenti e passaggi burocratici, che rallentano l'azione anche su decisioni apparentemente banali) sono stati conseguiti operando nella convizione che tutti debbano fare la loro parte, e che a tutti vada richiesto il massimo impegno.

Vorrei, però, ringraziare i cari concittadini per l'affetto e la collaborazione con cui, in tanti, mi sono stati vicini anche nel 2017. Un grazie a chi ha operato in prima persona e con il dovuto zelo per garantire una amministrazione il più possibile efficiente e rispondente alle esigenze dei cittadini. Un particolare ringraziamento, poi, per le dimostrazioni di altruismo e generosità, che non sono mancate neppure nell'anno appena trascorso: dall'impegno dei tanti volontari che operano per il paese in svariati servizi comunali e associazioni, a chi ha offerto gratuitamente i frutti del proprio ingegno e del proprio lavoro, a chi si è fatto carico delle spese a favore della comunità in diverse occasioni (dal regalo del grande albero di Natale nel giardino municipale alla sottoscrizione di commercianti, imprenditori, professionisti, privati che hanno offerto l'illuminazione natalizia per le vie dell'intero paese)...

Il 2018 sarà un anno di nuove e significative realizzazioni: questa notte non mancherà un brindisi alle novità che sono in cantiere per rendere Ballabio sempre più viva, vivibile dai cittadini di ogni fascia di età e condizione (penso anche ai ragazzi e ai giovani a cui si deve offrire di più) e attrattiva per tutti coloro che considerano una meta affascinante questo antichissimo paese, la cui storia e il cui nome affondano le proprie radici sin nell'epopea dei celti, e che ancora si presenta come un accogliente nido ai piedi delle sue montagne. Buon 2018!

Alessandra Consonni

3 gennaio 2018