Invia articolo Stampa articolo
Ana Mandello, Comini nuovo capogruppo

Mandello del Lario (Mandèll) - Nelle scorse settimane, il Gruppo Alpini di Mandello ha proceduto al rinnovo delle cariche sociali, a fronte delle elezioni per il Consiglio direttivo del 15 dicembre scorso.

Durante il voto, avvenuto prima dell’Assemblea annuale dei soci, è emerso che il nuovo capogruppo sarà Enrico Comini, 59 anni quest’anno, che – dopo essere stato leader delle penne nere mandellesi dal 1996 al 1999 e dal 1999 al 2008 – torna ora a guidarle. Capogruppo onorario resta Lorenzo “Renzo” Compagnoni, 84 primavere quest’anno.

Al suo fianco Comini avrà due vice: Enrico Alippi (già braccio destro di Comini nei mandati precedenti) e Fernando “Nando” Libera. Tre i segretari: Sergio Locatelli (confermato), più due nuovi aggiunti, l’ex capogruppo Ermes Gaddi e Celeste Gaddi (nominata in consiglio come amica degli Alpini). Cassiere sarà Gianluigi “Gigi” Gaddi, coadiuvato da Giancarlo Zucchi. Gli alfieri saranno Gianclaudio Gaddi (ex vicecapogruppo uscente), Giovanni Gaddi e Nicola Viganò.  La sede sociale in piazza della Stazione sarà gestita da Giuseppe “Uccio” Poletti e Giuliano Rusconi, mentre in sede ci saranno altri compiti così distribuiti: il magazzino sarà coordinato da Marco Agliati, Pierangelo “Pippo” Vitali e Zucchi, la cantina sarà seguita dal vice Alippi, mentre la dispensa è in mano all’ex consigliere Carlo Bottazzi.

La cucina sarà in mano al neo capogruppo Comini (che dovrà amministrare gli acquisti insieme al predecessore Gaddi), con il valido supporto di Rusconi e di Angelo “Lilli” Fuina. È stato creato un team che seguirà la manutenzione ordinaria della chiesetta di Prada: oltre al capogruppo Comini, ci saranno anche il vice Libera, l’ex capogruppo Gaddi, poi Agliati, Vitali e Zucchi. L’architetto Corrado Rumi (che è anche assessore a Urbanistica e Lavori pubblici del comune di Lierna da 9 anni) continuerà a seguire, da ex consigliere, la parte burocratica con gli enti locali per quanto concerne i lavori previsti alla chiesetta votiva dei partigiani. A occuparsi della comunicazione, dei rapporti con stampa e media sarà il dottor Giovanni Zucchi, ex consigliere che continua a gestire anche la pagina ufficiale Facebook, mentre l’ingegner Dario Comini (fratello del neo capogruppo) è stato incaricato a gestire la parte tecnica e burocratica.

L’ex capogruppo Aldo Zucchi manterrà i rapporti con gli amici di Cisternino, mentre vari saranno i referenti per i soci delle frazioni: l’ex vicecapogruppo e attuale consigliere sezionale Michele Zucchi per Abbadia, Rodolfo Alippi per Crebbio e Maggiana, Poletti per Olcio e Vitali per Molina. Un’altra significativa iniziativa il nuovo capogruppo l’ha posta durante le sedute del Consiglio direttivo: «Potranno prendervi parte tutti gli ex consiglieri, che però non avranno diritto di voto, ma potranno liberamente intervenire, continuando a dare il loro valido supporto», ha ammesso Comini.

Per quanto riguarda il calendario del 2018, molte conferme e qualche novità in vista: la festa alla Bocchetta di Prada sarà quasi sicuramente o sabato 16 o domenica 17 giugno, al termine dei lavori che verranno effettuati durante la prossima primavera, mentre è stata messa in programma una sagra alpina – come ritorno ai vecchi tempi – in località e data da destinarsi.

Confermati quasi tutti gli impegni come negli anni scorsi (l’Adunata nazionale il 13 maggio a Trento, il 6-7-8 luglio «Alpini in festa» in piazza del Mercato, il 7-8-9 settembre il punto ristoro in sede durante il «MotoRaduno Internazionale Moto Guzzi», il 16 settembre il punto ristoro al termine della camminata del «Soccorso degli Alpini», il 29 settembre il punto ristoro durante la seconda edizione del «Trail delle Grigne Sud», l’8 dicembre la partecipazione alla «Mostra delle Associazioni» a Molina, il 24 dicembre il servizio di vin brulè e caldarroste in piazza del Mercato). Numerose altre iniziative verranno programmate durante il corso dell’anno.

17 gennaio 2018