Invia articolo Stampa articolo
Nel lecchese 103mila libretti di risparmio

Lecco (Lècch) – Per gli abitanti della provincia di Lecco il libretto postale resta la forma di risparmio e investimento più semplice e soprattutto sicura.

INCREMENTO. I numeri raccolti negli 93 uffici postali distribuiti sotto il Resegone, infatti, raccontano di un incremento costante nelle nuove aperture per un totale di oltre 103mila depositi di risparmio attivi al 31 dicembre 2016 (erano quasi 89mila a fine 2008).

COMPETITIVI. I prodotti di Poste Italiane emessi dalla Cassa Depositi e Prestiti continuano ad essere percepiti come una delle forme più competitive di “risparmio prudenziale”, un risparmio, cioè, che presuppone in qualsiasi momento l’immediata disponibilità del capitale investito senza perdite o penalizzazioni.

CARATTERISTICHE. Una crescita sempre fissa negli anni, segnale concreto della grande fiducia che i risparmiatori ripongono in questo strumento di risparmio e investimento. Il successo risiede nelle sue stesse caratteristiche: senza spese di apertura e di gestione, possibilità di accredito gratuito per i pensionati, rendimenti più vantaggiosi per i minori, possibilità per i titolari di associare il libretto, sempre gratuitamente, alla carta libretto postale per versamenti e prelevamenti più comodi e veloci in tutti gli uffici e sportelli Atm Postamat sul territorio nazionale.

8 agosto 2017