Invia articolo Stampa articolo
Foibe, allievi del Grossi di Lecco premiati in Regione Lombardia

Milano (Milàn) - Sette studenti dell'Istituto Tommaso Grossi di Lecco sono stati premiati a Palazzo Pirelli nell'ambito del concorso scolastico “Dalla tragedia dell’esodo giuliano-dalmata-istriano all’Europa dei popoli”. Iniziativa nel contesto delle celebrazioni per il Giorno del Ricordo, dedicato ai 20mila italiani, tra cui molti donne e bambini, seviziati e gettati nelle foibe dai partigiani comunisti slavi.

VERGOGNA. «Siamo qui oggi a ricordare una pagina drammatica della storia italiana, fatti orribili e disumani che, oltre all’orrore della violenza, della morte e dello sradicamento da casa, hanno portato con sé per troppi anni la vergogna del silenzio», ha spiegato il vice presidente del Consiglio regionale, Fabrizio Cecchetti,

NEGAZIONISMO. Decenni di omertà di regime a cui oggi segue un non meno vergognoso negazionismo comunista. Oltre ad accampare false giustificazioni, alcuni, infatti, tentano di liquidare quei massacri come vendette compiute contro fascisti. In realtà furono migliaia le donne e i bimbi vittime di sevizie da parte dei partigiani e uccise, colpevoli solo di essere italiani. Il vice presidente provinciale di Milano dell’Associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, Tito Lucilio Sidari, ha citato ad esempio la strage di Vergarolla, a Pola, in Istria, «avvenuta il 18 agosto 1946, a guerra finita e dopo le elezioni del 2 giugno 1946. Per volontà del maresciallo Tito e delle sue milizie morirono 64 italiani: un terzo di questi erano bambini».

I LECCHESI. Questi gli studenti premiati dell'Istituto comprensivo statale Tommaso Grossi di Lecco, classe III H, vincitori per la categoria “elaborato di gruppo”: Carolina Landi, Francesca Paniagua, Anna Papini, Francesca Salice, Battista Tritto, Ben Hadj Ahmed Ikram, Gharbia Sami. In Aula sono interventi anche l’assessore regionale all’Istruzione, Formazione e Lavoro, Valentina Aprea, Marcella Fusco in rappresentanza dell’Ufficio scolastico regionale della Lombardia. Presenti i consiglieri regionali Alessandro Sala, Stefano Bruno Galli e Carolina Toia (Lista Maroni), Silvana Saita (Lega Nord), Fabio Pizzul (Pd), Riccardo De Corato (Fratelli d’Italia).

ELABORATO DI GRUPPO. Gli altri vincitori (categoria “elaborato di gruppo”). Istituto Statale di Istruzione superiore “Antonio Bernocchi” di Legnano (MI) insieme a Istituto superiore Carlo Dell’Acqua di Milano – Studenti classe III E Informatica e V Telecomunicazioni Isis Bernocchi: Stefano Barlocchi, Matteo Bianchi, Mattia Pecoraro, Gabriele Santoro, Daniele Rizzitiello – Studenti III Artistico Dell’Acqua: Matilde Cappelletti, Caterina Colombo, Sara Maffioletti, Loren Sartori. Istituto comprensivo di Mapello (BG) – Studenti III C: Gabriele Gambirasio, Nicolò Roveglia, Samuele Messina. Collegio Gallio di Como – Studenti III Liceo Classico: Fabio D’Ottavio, Riccardo Ghielmetti.

ELABORATO INDIVIDUALE. Vincitori per la categoria “elaborato individuale”: Classe III A Istituto Comprensivo di Mapello (BG): Giovanni Gerosa. Classe V Classico Liceo Scientifico Statale “Enrico Fermi” di Salò (BS): Michele Ferrari. Classe IV H Liceo Artistico Statale “Giacomo e Pio Manzù” di Bergamo: Elisa Sora. Classe V H Liceo Artistico Statale “Giacomo e Pio Manzù” di Bergamo: Francesca Farina. Classe V H Liceo Artistico Statale “Giacomo e Pio Manzù” di Bergamo: Marlon Mostacero. Classe V H Liceo Artistico Statale “Giacomo e Pio Manzù” di Bergamo: Marco Tombini.

Nella foto: un momento delle premiazioni.

11 febbraio 2016