Invia articolo Stampa articolo
Canti della tradizione per il Santo Natale

Orsenigo - Sabato 10 dicembre alle ore 20.45 presso la parrocchia San Martino di Orsenigo si potranno ascoltare i più belli fra i canti liturgici tradizionali legati al periodo natalizio, presentati da gruppi vocali non professionisti delle comunità che li hanno conservati fino ad oggi.

LITURGIA ANTICA. Saranno pertanto la Schola Cantorum “don Tito Brambilla” di Orsenigo (direttore Enrico Meroni), che ospita l’incontro, la Corale S. Ambrogio di Sormano (direttore Gianmario Sormani) della Comunità dei Monti di Sera e I Cantori di Erba della prepositurale S. Maria Nascente (direttore Francesco Andreoni) ad arricchire l’incontro con le armonie della liturgia antica e con melodie genuinamente popolari - in lingua italiana -  sul Mistero della Natività di Nostro Signore. Buona parte del repertorio è ancora eseguito nelle parrocchie citate; altre musiche sono state recuperate nelle ex Pievi di Asso ed Incino dal ricordo di testimoni attendibili (organisti o cantori dei vecchi tempi!). Verranno altresì eseguiti sull’organo della parrocchiale di S. Martino alcune pastorali in uso prima della riforma liturgica o composte da organisti della zona.

RISCOPERTA E VALORIZZAZIONE. Nell’intenzione degli organizzatori l’evento dovrebbe suscitare interesse e curiosità e aiutare i ricercatori che stanno già operando a rintracciare altre melodie anticamente in uso nella celebrazione dei Vespri e di Compieta, inni mariani o dei Santi patroni, l’ufficiatura funebre, litanie, invocazioni ed ogni altra melodia un tempo comunemente cantata ed oggi quasi dimenticata. Un’approfondita attività di ricerca, riscoperta e valorizzazione di canti liturgici di tradizione orale nella diocesi ambrosiana ha permesso di ritrovare nell’Alta Brianza e in Vallassina un gran numero di melodie inedite, tramandate oralmente di generazione in generazione. L’iniziativa fa parte di un ampio progetto finalizzato alla costituzione del Reil-Registro delle Eredità Immateriali della Lombardia, promosso da Regione Lombardia, a cui partecipano in qualità di partner insieme all’associazione Res Musica le Provincie di Lecco (capofila), di Monza e Brianza e di Varese. Ingresso libero.

1 dicembre 2011