Invia articolo Stampa articolo
Ballabio, la discarica riapre e “prolunga”

Ballabio (Balàbi) - La discarica di Ballabio, chiusa dall'altro lunedì, dopo la pioggia di pietre, torna in attività prolungando di un giorno l'orario settimanale. Il sindaco Alessandra Consonni ha pubblicato l'ordinanza di riapertura del centro di raccolta dei rifiuti, posto ai piedi di scoscese falesie.

PUNTI PRECLUSI. Dopo il sopralluogo di venerdì, eseguito dallo Ster (ex genio civile), è stato possibile individuare i punti della discarica potenzialmente a rischio di ulteriori frane, che sono stati circoscritti precludendone l'accesso.

ZONA ACCESSIBILE. Nei giorni successivi, i tecnici, sotto la direzione dell'assessore all'Urbanistica Anna Consonni, hanno così potuto delimitare una zona accessibile senza evidente pericolo, attrezzandola e concentrandovi quasi per intero il servizio di raccolta dei rifiuti. Essendosi necessariamente ristretta l'area usufruibile, l'ingresso per i veicoli diventa un po' più laborioso, a causa dei ridotti spazi di manovra, e viene richiesta la collaborazione dei cittadini. Presenti, comunque, operatori ed agenti della Polizia locale. Attualmente nella discarica è ancora possibile conferire tutti i rifiuti ad eccezione di batterie, olio, pile, luci neon e piccoli elettrodomestici.

PUNTO REALIZZATO.  «Ringrazio l'assessore all'Urbanistica, i tecnici e gli agenti comunali - dichiara il sindaco Consonni - per l'impegno dimostrato in questa emergenza, consentendo al Comune di riaprire la discarica in tempo record e ridurre al minimo il disagio per gli utenti. A breve renderemo noto quale soluzione stiamo percorrendo per riportare a pieno regime, anzi migliorare, il servizio. Nel frattempo, manteniamo la promessa di portare a tre i giorni di apertura della discarica, aggiungendo il pomeriggio del lunedì dalle ore 13,30 alle ore 15,30: un altro punto del programma elettorale di Nuovo Slancio per Ballabio che viene realizzato».

Nella foto: alcune pietre cadute sulla discarica.

11 novembre 2015