Invia articolo Stampa articolo
Ballabio, discarica chiusa dopo la frana

Ballabio (Balàbi) - Piovono pietre sulla discarica di Ballabio e al sindaco Alessandra Consonni non resta altro da fare che proibire l'accesso alla struttura per salvaguardare l'incolumità di operatori e cittadini. Intervento di tecnici municipali, Polizia locale e Protezione civile, in attesa del sopralluogo dello Ster.

DANNI. Nella giornata di lunedì alcune pietre si sono staccate dalle pareti rocciose in località Prato della Chiesa rovinando sull'area del sottostante Centro comunale di raccolta dei rifiuti. L'evento franoso, avvenuto durante la periodica chiusura settimanale del sito, non ha causato conseguenze alle persone, limitandosi a produrre danni alla struttura quantificati in circa 2.500 euro.

L'INTERVENTO. Nell'imminenza dell'evento il sindaco ha disposto l'immediato intervento in loco dei tecnici municipali, della Polizia locale e della Protezione civile comunale, mettendosi altresì in contatto con lo Ster regionale (ex Genio civile) per organizzare il sopralluogo che verrà compiuto nella mattina di venerdì allo scopo di valutare la condizioni di sicurezza dell'area.

IL PERICOLO. Dai primi accertamenti risulterebbe che il masso franato sia stato sbalzato verso la struttura comunale dopo aver cozzato contro uno sperone roccioso, frammentandosi in diverse parti, come riscontrato dagli operatori comunali. Evidenziatasi, dunque, una situazione di potenziale pericolo per l'eventuale ripetersi di altri eventi franosi, il sindaco ha emanato una ordinanza di chiusura temporanea del Centro di raccolta comunale.

SOLUZIONE. Nell'immediato, la proibizione di accesso riguarderà la giornata di mercoledì. L'amministrazione comunale ha assunto i necessari contatti per individuare una soluzione sostitutiva, nel caso che l'esito del sopralluogo dello Ster regionale imponesse il protrarsi della chiusura.

3 novembre 2015