Invia articolo Stampa articolo
Ballabio, profughi fuggono: identificati

Ballabio (Balàbi) - Giornata movimentata a Ballabio, dopo due furti di lieve entità. La Polizia Locale ha pattugliato il paese imbattendosi in una dozzina di profughi scappati alla vista dell'auto di servizio. Quattro sono stati intercettati e identificati. In mattinata il sindaco Consonni ha incontrato in municipio il luogotenente dei Cc Antonio Bertino.

FINESTRA. Due furti martedì mattina a Ballabio. Nel primo caso, in orario imprecisato, sono stati asportati da una vettura in sosta documenti dell'auto e la carta d'identità del proprietario, oltre a qualche oggetto. Nella seconda circostanza, intorno all'ora di pranzo, il ladro si è introdotto da una finestra nell'abitazione della vittima, rubando un portafoglio lasciato sul tavolo.

PATTUGLIAMENTI. «In attesa di riorganizzare in maniera adeguata la sicurezza del paese - spiega il sindaco Consonni -, l'amministrazione comunale mantiene alta la guardia sul territorio anche disponendo frequenti pattugliamenti della Polizia Locale». Nel corso dei controlli, poco dopo il furto compiuto all'ora di pranzo, è stato individuato in paese un gruppo di una decina di stranieri, «persone arrivate da pochi giorni a Ballabio senza che l'amministrazione comunale ne fosse informata».

SCAPPATI. Alla vista dell'auto della Polizia Locale alcuni stranieri sono fuggiti, mentre è stato possibile intercettarne 4, tuttavia sprovvisti dei documenti d'identità. Il gruppetto è stato condotto nel posto di Polizia Locale dove, su richiesta del sindaco, sono giunti anche i Carabinieri. E' stato così possibile procedere all'identificazione degli stranieri in sicurezza.

L'INCONTRO. Anche i militari intervenuti a Ballabio, poi, hanno pattugliato il paese alla ricerca dei responsabili dei furti. In mattinata Alessandra Consonni ha incontrato il comandante della Stazione Carabinieri di Lecco: il sindaco, dopo aver ringraziato il luogotenente Antonio Bertino per il proficuo impegno dei militari a beneficio dei ballabiesi, ha parlato di alcune problematiche inerenti la sicurezza del paese.

Nella foto: agenti della Polizia Locale di Ballabio.

30 giugno 2015