Invia articolo Stampa articolo
Malgrate, per i Vigili del Fuoco emergenze dal cielo e nel lago

Malgrate (Malgràa) - Grande interesse Domenica per la manifestazione “Non rischio”, organizzata dal comune di Malgrate con la partecipazione di personale del Comando Vigili del fuoco di Lecco. Coinvolti gli studenti, che hanno apprezzato l'iniziativa e capito l'importanza del ruolo svolto dai pompieri nella tutela dell'incolumità pubblica e nella difesa dell'ambiente.

CONTRAPPOSTI. Curiosamente i due i tipi di intervento previsti hanno riguardato elementi naturali contrapposti: il cielo e il lago, in relazione a emergenze che si riscontrano in quell'area del territorio lecchese. In un caso, infatti, il soccorso a un praticante del parapendio, nell'altro caso si è trattato di persone cadute in acqua.

SULL'ALBERO. In mattinata presso il plesso scolastico di via Gaggio il nucleo Saf (Spelo alpino fluviale) specializzato nel soccorso in ambiente impervio e fluviale, coadiuvato dal personale Tas (Topografia applicata al soccorso) specializzato nell’applicazione della topografia digitale a supporto delle operazioni di ricerca persona in ambiente urbano ed extraurbano a bordo dell’Af/Ucl (Unità di comando locale), ha organizzato, con i ragazzi che hanno partecipato attivamente, una ricerca e recupero di una persona caduta con il parapendio su di un albero.

CANI BAGNINO. Nel pomeriggio, sul lungolago di Malgrate, è stato simulato un intervento di ricerca e soccorso a persone cadute in acqua da una imbarcazione. A questa operazione hanno partecipato l’imbarcazione dei Vigili del fuoco e la moto d’acqua (Mda Vf 35) con due operatori Vf. Sull’imbarcazione vi erano anche due unità cinofile della Scuola italiana cani da salvataggio (Sics) che hanno collaborato al soccorso e recupero da riva delle persone cadute in acqua.

Nella foto-galleria: l'addestramento.

25 maggio 2015