Invia articolo Stampa articolo
Merate, la Semina festeggia con Dante

Merate (Meràa) - Protagonista l'Inferno di Dante in occasione dell’annuale Festa del tesseramento dell'associazione La Semina. L'appuntamento è per giovedì 26 febbraio presso il centro culturale ricreativo in piazza don Minzoni 5, dalle 18 alle 20.

SPETTACOLO. In programma un evento aperto a tutti, durante il quale i soci e gli amici della associazione rinnovano o sottoscrivono l’adesione, si incontrano, brindano, chiacchierano, ed assistono ad uno “spettacolo”…. ovviamente culturale, come spiega Pierangelo Marucco, presidente de La Semina.

SOPRAVVIVENZA. «Il tesseramento - sottolinea Marucco - è un aspetto molto importante. La Semina è una associazione (Aps), che  organizza eventi culturali, conferenze ed incontri con esponenti di rilievo delle scienze, delle arti, della filosofia, dell’economia. Tra i più recenti: Elena Cattaneo, Philippe Daverio, Telmo Pievani…. Gli eventi sono gratuiti ma hanno dei costi: il tesseramento non è solo l’adesione alle finalità dell’associazione, ma una forma di finanziamento essenziale per la sua sopravvivenza e le sue attività».

L'INVITO. Da qui l'invito, il più ampio possibile, alla festa del tesseramento. «Tutti - continua Marucco - possono liberamente partecipare e sono cordialmente invitati: soci attuali e coloro che pensano di diventarlo, amici, sostenitori, persone interessate e curiose che desiderano sapere  qualcosa di più della Semina, conoscerne progetti ed attività, e vederla dall’interno, o più semplicemente desiderano assistere allo spettacolo e passare un’ora allegramente culturale».

INTRATTENIMENTO. Il tesseramento de La Semina (30 euro la quota) vuole essere una festa e come tutte le feste prevede un intrattenimento: verranno presentati e commentati da Claudia Crevenna alcuni passi dell’Inferno di Dante, animati da stacchi musicali eseguiti dai “Fallout”, una moderna band folk- acustica. L’incontro  si concluderà con un aperitivo.

Nella foto: una illustrazione di Dorè per la Divina Commedia.

22 febbraio 2015