Invia articolo Stampa articolo
Valmadrera, corso formativo Piams

Valmadrera - Prende avvio Forma.Mi, percorso di formazione ministeriale organizzato dal Pontificio istituto ambrosiano di musica sacra (Piams) e dedicato a tutti coloro che, a qualsiasi titolo, interagiscono nella celebrazione liturgica (presbiteri, diaconi, religiose e religiosi...). Per la zona pastorale di Lecco la sede sarà a Valmadrera, presso la Parrocchia di S. Antonio.

REALTÀ DI BASE. Fondato per «venire in aiuto ai cori delle basiliche, delle prevosture, delle parrocchie e delle rispettive cappelle musicali dell’archidiocesi», il Piams ha sempre manifestato una particolare attenzione alle realtà pastorali di base: nasce così, come auspicato dall’arcivescovo Angelo Scola, l’iniziativa Forma.Mi, per la formazione degli operatori pastorali. Nel Lecchese il corso è in calendario dal 27 gennaio al 5 febbraio.

AGILE PERCORSO. Si tratta di un agile percorso formativo espressamente dedicato a tutti coloro che, a qualsiasi titolo, interagiscono nella celebrazione liturgica: presbiteri, diaconi, religiose e religiosi; ministri della comunione eucaristica; responsabili dei gruppi liturgici; guide dell’assemblea, lettori; direttori di coro, cantori, organisti e strumentisti; sacristi, cerimonieri e ministranti; catechisti e operatori pastorali; educatori e insegnanti.

L'ORDINARIO. In generale, il tema affrontato riguarda l’ordinario della Messa, ossia il «tessuto base» della celebrazione eucaristica, non sempre ben conosciuto e valorizzato ma – grazie alle potenzialità offerte – è un potente strumento a servizio dell’assemblea celebrante e dell’espressione celebrativa della sua fede. In questo ciclo 2015 l’attenzione sarà focalizzata, in particolare, sulla «cornice rituale» della celebrazione eucaristica: i riti di apertura e di conclusione verranno esaminati sotto il profilo liturgico-rituale e musicologico.

I CREDITI. Poiché il Piams è una istituzione universitaria riconosciuta a livello internazionale, il corso Forma.Mi 2015 rientra fra le iniziative riconosciute per la formazione del personale docente della scuola automaticamente riconosciute dall'amministrazione scolastica. Partecipando al corso, anche gli studenti universitari potranno ottenere il rilascio della corrispondente certificazione dei crediti Cfu/Ects per i settori scientificodisciplinari e artistico-disciplinari di pertinenza. Oltre al tema, è questa la reale novità della proposta: la sua spendibilità in ambito professionale e scolastico oltre che nel contesto ecclesiale. Per informazioni e richieste, contattare la Segreteria didattica (segreteria@unipiams.org – 02.89406400).

I LABORATORI. Verranno inoltre proposti dei laboratori pratici, ideati per qualificare e sostenere l’impegno dei numerosi soggetti chiamati a svolgere un compito nella celebrazione liturgica, indicando loro un corretto ed efficace metodo di lavoro. Il piano di lavoro, articolato in quattro appuntamenti, presenta la seguente struttura. Prima relazione. «Per ritus e preces»: il progetto celebrativo dei riti di introduzione e di conclusione. Laboratorio I (a scelta). A) Vedere e valutare l’animazione dell’introduzione alla celebrazione eucaristica. B) Progettare e costruire l’animazione della parte introduttiva della Messa.

DIVINA BELLEZZA. Seconda relazione. «Divina bellezza»: la musica e il canto nei riti iniziali della Messa. Laboratorio II (a scelta) C) Il canto delle orazioni e i dialoghi. D) I canti fissi: Kyrie e Gloria. Fra i relatori e i conduttori dei laboratori: Mons. Gian Luigi Rusconi, preside del Piams; don Luigi Conti, parroco, già docente presso l’Istituto di Liturgia pastorale di Padova; prof. Gianni Salis, docente presso il Piams e musicologo.

IL CALENDARIO. Per la zona pastorale di Lecco la sede sarà a Valmadrera, presso la Parrocchia di S. Antonio (p.za Mons. Citterio), con il seguente calendario: Martedì 27 gennaio ore 20.30, Giovedì 29 gennaio 20.30, Martedì 3 febbraio 20.30, Giovedì 5 febbraio 20.30. Le iscrizioni potranno essere effettuate sia tramite la pagina dedicata del sito www. unipiams.org o scrivendo all’indirizzo: events@unipiams.org, sia anche in loco, presso la segreteria operativa. Il contributo di partecipazione è di Euro 20,00.- a persona.

22 gennaio 2015