Invia articolo Stampa articolo
Tradizionalisti, mons. Schneider visita un seminario della Fsspx

Lecco (Lècch) - Proseguono le visite di alti prelati ai seminari tradizionalisti della Fraternità sacerdotale San Pio X, fondata dall'arcivescovo Marcel Lefebvre, a cui fanno capo numerosi luoghi di culto in varie nazioni, dove si celebra la messa preconciliare. Uno di questi si trova in Brianza, a Seregno, ed è frequentato da diversi lecchesi.

IN SEMINARIO. Una nota ufficiale informa che mercoledì scorso mons. Athanasius Schneider, vescovo ausiliare di Astana in Kazakhstan, si è incontrato con il vescovo Bernard Fellay, superiore generale della Fraternità sacerdotale San Pio X, e diversi sacerdoti della società, presso il seminario San Tommaso d’Aquino a Winona (Usa).

LA RIFORMA. Questa è la seconda visita del vescovo Schneider ad un seminario della Fraternità. Il 16 gennaio 2015, infatti, si recò a Flavigny (Francia). Entrambi gli incontri si sono concentrati sulla questione della riforma liturgica di Paolo VI e dei presupposti dottrinali del Novus Ordo della Messa. Il 5 dicembre 2014, il cardinale Walter Brandmüller, presidente emerito del Pontificio comitato di Scienze Storiche, ha visitato il seminario di Zaitzkofen (Germania), dove si è discusso del magistero del Concilio Vaticano II.

GLI SCAMBI. Questi incontri sono un modo per continuare gli scambi dottrinali tra la Fraternità San Pio X e le autorità romane «in un quadro più ampio e meno formale di incontri precedenti», secondo quando deciso nella riunione del vescovo Fellay con il cardinale Gerhard Ludwig Müller, prefetto della Congregazione per la Dottrina della Fede, lo scorso 23 settembre.

CONOSCENZA. Gli incontri sono anche l’occasione per i visitatori di fare la conoscenza concreta, reale della Fraternità San Pio X, e quindi meglio apprezzare il lavoro svolto dalle opere tradizionali. La visita a Winona ha coinciso con la riunione annuale sacerdotale in cui gli 80 sacerdoti circa del Distretto degli Stati Uniti si sono ritrovati in seminario per una settimana di studio.

Nella foto: mons. Athanasius Schneider (fonte Dici.org).

15 febbraio 2015