Invia articolo Stampa articolo
Romeo a Comunità ambrosiana: «Famiglia, il confine è naturale»

Lecco (Lècch) - Sul sito di Comunità ambrosiana - Alleanza cattolica, viene pubblicata una intervista a Massimiliano Romeo (foto), capogruppo della Lega Nord in Regione Lombardia, primo firmatario della legge regionale che istituisce la giornata della famiglia e tra i promotori del recente convegno “Difendere la Famiglia per difendere la Comunità”.

BUON SENSO. Comunità ambrosiana rende merito al consigliere regionale di aver «resistito alle pressioni, alle intimidazioni, di coloro che avrebbero voluto che il convegno non si svolgesse, definiti dal presidente Maroni “quattro pirla”. Nella bagarre scatenata dai media, Massimiliano Romeo, ha saputo riportare al centro della discussione la famiglia con tanto buon senso e tanta passione».

IL CONCETTO. L'intervistatore di Comunità ambrosiana sottolinea che «l’operazione dei promotori “delle famiglie” è quella di mettere sullo stesso piano la famiglia naturale con le convivenze, ma c’è un confine». E Romeo risponde: «Penso che il confine esista da sempre ed è stato posto non dall’uomo ma dalla natura. In altri termini: il matrimonio può essere solo quello fondato sull’unione tra un uomo e una donna. Inoltre ogni cittadino deve avere la libertà di poter esprimere questo concetto».

OGGLIGATORIO. Una libertà minacciata dai propugnatori del pensiero unico e obbligatorio: «La legge Scalfarotto (parlamentare del Pd, ndr), in via di approvazione, prevede fino a 6 anni di galera per chi oserà dire che il matrimonio è solo quello fra uomo e donna o per chi oserà affermare che solo una coppia eterosessuale dovrebbe poter adottare un bambino. La stessa libertà di espressione è a forte rischio, sacrificata sull’altare del pensiero unico relativista».

DA RIPETERE. Importante, per Romeo, che dal territorio si alzino voci di libertà, contro l'operazione liberticida gestita al chiuso dei palazzi del potere. A Comunità ambrosiana che gli domanda se «crede sia opportuno ripetere l’esperienza del convegno sul territorio, informando l’uomo comune con incontri, eventi?», Romeo risponde che «non solo si tratta di una esperienza da ripetere, ma ritengo fondamentale ogni evento ed ogni attività che abbia l’obiettivo di informare in maniera corretta i cittadini su questo tema».

IL FORUM. «Il presidente Roberto Maroni - continua Romeo - ha già annunciato un “Forum della Famiglia” da tenersi durante l’Expo. Naturalmente il Pd e la sinistra hanno immediatamente chiesto al Governo di bloccare ogni iniziativa in tal senso, ma non ci facciamo intimorire. I cittadini hanno il diritto di conoscere la verità e i provvedimenti liberticidi che stanno per approvare in Parlamento».

SENTINELLE. «Dal punto di vista comunicativo - prosegue - giudico inoltre particolarmente efficaci le pacifiche manifestazioni delle Sentinelle in piedi. Quanto alla giornata della famiglia istituita dalla Regione Lombardia - conclude il capogruppo del Carroccio - vorrei che fosse una giornata di festa per tutti, senza inutili contrapposizioni ideologiche o di partito».

Link: Intervista a Massimiliano Romeo

13 febbraio 2015