Invia articolo Stampa articolo
Carnevale, a Lecco multe da cinquecento euro per i petardi

Lecco (Lècch) - Non scherza il Comune di Lecco che, a Carnevale, ha disposto il divieto assoluto dei botti in luogo pubblico, petardi compresi. Chi viola la draconiana disposizione, rischia multoni fino a 500 euro.

DIVIETO. «Alla vigilia del Carnevale cittadino 2015 - spiega in una nota l'amministrazione comunale -, per preservare la sicurezza e la pubblica incolumità dei cittadini lecchesi e di coloro si troveranno a Lecco in occasione dei festeggiamenti di rito, dal 15 al 21 febbraio, sarà vietato utilizzare e trasportare in luoghi pubblici o aperti al pubblico materiale esplodente, accendere fuochi e far esplodere petardi o simili».

IL DISTURBO. «L’esperienza insegna - continua il comunicato di Palazzo Bovara - che durante il periodo di Carnevale il rischio che si verifichino episodi di disturbo della quiete pubblica, con danni alle persone o alle cose e ai monumenti aumenta, così come la necessità di tenere alta l’attenzione e garantire che le manifestazioni, programmate e spontanee, si svolgano nelle condizioni migliori. Da qui l’opportunità dell’ordinanza a firma del sindaco di Lecco».

MOBILITATE. La Polizia Locale e le Forze di Polizia dello Stato vengono mobilitate per vigilare sul rispetto delle prescrizioni contenute nel provvedimento emanato da Virginio Brivio, con una particolare attenzione nei confronti del centro cittadino e dei quartieri. A Carnevale, si legge nell'ordinanza, il semplice fatto di portare con sè petardi e castagnole diventa un illecito punito con multe da 25 a 500 euro.

12 febbraio 2015