Invia articolo Stampa articolo
Vanno in vacanza negli Usa... poi fregano all'Esselunga

Olgiate Molgora (Ulgiàa) - Fanno le americane, concedendosi costosi viaggi e vancanze negli Usa. Poi, però, vengono beccate come ladre nel parcheggio dell'Esselunga. Figuraccia e guai per madre e figlia di Olgiate Molgora, arrestate a Calco con le mani nel sacco, anzi nel carrello della spesa, ricolmo di dolciumi e cosmetici non pagati.

CARRELLO PIENO. Nel primo pomeriggio di lunedì due donne, madre e figlia residenti ad Olgiate Molgora, una 50enne casalinga e una 26enne nullafacente, dopo aver riempito il carrello del supermercato Esselunga di Calco per un importo complessivo di oltre 140 euro, ne hanno pagati soltanto 26 alle casse automatiche.

NONCHALANCE. Le due, spingendo il carrello pieno di dolci e cosmetici, si sono dirette con nonchalance verso la macchina, nel parcheggio del supermercato. La manovra, però, non è sfuggita all’addetto alla vigilanza che ha fermato le donne e richiesto l’intervento dei Carabinieri, trattenendole sino all’arrivo dei militari.

FURTO AGGRAVATO. I carabinieri della Stazione di Olginate, dopo aver verificato la differenza della merce riportata sullo scontrino con quella presente nel carrello ricolmo, hanno arrestato entrambe per furto aggravato di prodotti non qualificabili come di “prima necessità”. Probabilmente qualcosa del bottino sarebbe servito alla ragazza per trascorrere una piacevole vacanza negli Stati Uniti, già prenotata con partenza prevista in settimana...

3 febbraio 2015