Invia articolo Stampa articolo
La Brianza dell'800 rivive a Villa Greppi

Monticello Brianza (Muntisèll) - Nel quadro dell'iniziativa "Ville aperte in Brianza", l'associazione culturale Gasac propone il "Viaggio pittorico nei monti di Brianza", affascinante tuffo nella Brianza ottocentesca. L'esposizione si tiene a Monticello nella Villa Greppi dal 27 settembre al 5 ottobre.

ANTICHE VILLE. L’associazione culturale Gasac (Gruppo per l'archeologia sperimentale e creazioni d’arte celtica), in collaborazione con il Consorzio Villa Greppi la quale promuove e sostiene le attività culturali collegate alla storia della Villa Greppi, presenta una rappresentazione fotografica (60x40 cm.) di 24 stampe delle antiche ville e aspetti paesaggistici del 1800 presenti nel territorio Brianteo. Ogni rappresentazione sarà accompagnata da una specifica scheda esplicativa, scritta nel linguaggio in uso del periodo storico, che identifica il paesaggio illustrato.

TUFFO NEL PASSATO. Le opere fotografiche esposte sono ricavate dalla splendida raccolta delle 24 incisioni disegnate e dipinte nel 1823 dagli artisti e coniugi Federico e Carolina Lose. Il ”Viaggio pittorico nei monti di Brianza” è un emozionante tuffo nel passato dove il visitatore rivive le emozioni d’un mondo ormai lontano ma ancora vivo e presente dei territori brianzoli, lasciandosi condurre dai passi di chi l’ha già abitata e di chi oggi la rivive scopre scorci a lui sconosciuti.

MONTE DI BRIANZA. «Questo paese chiamato Monte di Brianza - dice il Baretti - è il più delizioso di tutta Italia per la varietà delle sue vedute, per la placidezza de' suoi fiumi, per la moltitudine de' suoi laghi, ed offre il rezzo dei boschi, la verdura de' prati, il mormorio delle acque, e quella felice stravaganza che mette la natura ne' suoi assortimenti; insomma in questo vaghissimo paese, ovunque si poni lo sguardo, non si scorgono che paesaggi ornati di tutte le grazie campestri, la cui contemplazione produce quei momenti di dolce meditazione che tengono l'animo in un grato riposo».

Nella foto: Villa Greppi.

26 settembre 2014