Invia articolo Stampa articolo
Robbiate, magrebino evade per una birra

Robbiate - Da casa, dove si trovava ai "domiciliari", al carcere, dove sconterà 4 mesi per evasione. E' questa la pena inflitta a un marocchino 25enne, arrestato alla mezzanotte di venerdì dai carabinieri della stazione di Merate.

SPACCIO DI DROGA. Il magrebino, pregiudicato e residente a Robbiate, avrebbe dovuto trovarsi a casa, essendo agli arresti domiciliari per spaccio di droga, quando i carabinieri hanno eseguito un controllo. Verso le 21, i militari non lo hanno trovato. Sono tornati un'ora dopo, e ancora hanno constato l'assenza del detenuto. A questo punto, hanno deciso di attendere il pregiudicato piazzandosi in maniera tale da non essere notati al suo arrivo.

ACCHIAPPATO. Il marocchino è arrivato poco prima delle 12, con una birra in mano. Troppo tardi si è accorto che i carabinieri lo stavano aspettando: ha tentato di fuggire ma i militari lo hanno subito acchiappato. Portato in caserma a Merate, lo straniero è stato dichiarato in arresto per evasione. Questa mattina, il processo per direttissima al Tribunale di Lecco, con la condanna a 4 mesi.

29 ottobre 2011