Invia articolo Stampa articolo
Estate di S. Martino: incontro-concerto

Carenno - Prende il via domenica 30 ottobre, con un concerto di campane, la XXma edizione della Rassegna culturale e religiosa "Estate di San Martino 2011" che si protrarrà sino al prossimo 26 novembre coinvolgendo diverse località della provincia di Lecco.

NATURA E TRADIZIONE. A Carenno il primo appuntamento (vedi, più sotto, il programma) di una serie di concerti, conferenze, spettacoli, rappresentazioni sacre che "toccheranno i luoghi più significativi del nostro multiforme paesaggio: il lago, la collina, la montagna - sottolineano Giovanni Codega, presidente della Comunità montana Lario orientale-Val San Martino, e Carlo Greppi, assessore alla Cultura - con una particolare attenzione al patrimonio naturalistico e alle tradizioni locali, ormai da alcuni anni promossi e sostenuti anche dalle nostre collezioni museali (Giardino botanico di Villa De Ponti, Museo della vita contadina di S. Tomaso e Parco minerario dei Piani Resinelli) che per vocazione li preservano e ne promuovono la conoscenza. Non abbiamo poi voluto dimenticare la solennità della festa del Santo che da secoli veglia e protegge tutti gli abitanti della Valle che porta il suo nome, la storia locale e gli irrinunciabili momenti di svago dedicati ai più piccoli".

RADICI CRISTIANE. Una ricorrenza molto sentita e profondamente radicata visto che "dalla metà del secolo XIII il comprensorio della Val San Martino viene associato al grande santo vescovo di Tours: si tratta, indubbiamente, di un forte richiamo alle radici cristiane e all’'identità culturale della valle consolidatesi nel tempo", ricorda Fabio Bonaiti, coordinatore dell'Ecomuseo Val San Martino. "Così - prosegue -, ancora oggi la comunità residente si riconosce nel patrono e guarda con ammirazione la grande chiesa a lui dedicata, emergenza di pregio dell'’itinerario ecomuseale denominato “Vie della fede” nonché preziosa testimonianza del saldo intreccio tra fede e cultura che da vent'anni viene rigenerato e alimentato attraverso questa rassegna e i suoi numerosi eventi sparsi nei nove comuni e oltre. L'augurio - conclude Bonaiti - è che l'Estate di San Martino, in ossequio al fenomeno climatico di cui porta il nome, continui a donare un raggio di sole e un lieve tepore al panorama culturale e spirituale del nostro territorio". L' evento è promosso da Comunità Montana Lario Orientale - Valle San Martino, Ecomuseo Val San Martino e Parrocchia di San Martino Vescovo in Calolziocorte, con il patrocinio dei Comuni di Calolziocorte, Carenno, Caprino Bergamasco, Mandello del Lario, Valmadrera e la collaborazione di numerosi enti e associazioni del territorio.

Leggi il programma.

30 ottobre 2011