Invia articolo Stampa articolo
«Trenord cancella ventidue corse giornaliere tra Lecco e Calolzio»

Lecco (Lècch) - «Con il nuovo orario estivo di Trenord verranno cancellate ben ventidue corse di treni fra Lecco e Calolziocorte»: lo denuncia il consigliere regionale Straniero. L'esponente lecchese del Partito democratico chiede alla Regione Lombardia di intervenire per mantenere in vigore tutte le corse soppresse.

DISAGI ALL'UTENZA. Raffaele Straniero scende in campo per difendere i collegamenti ferroviari sul territorio con una interrogazione, con risposta in Commissione, indirizzata all’assessore regionale ai trasporti Alberto Cavalli. Il consigliere del Pirellone chiede conto di una situazione che, a suo avviso, creerà disagi all'utenza ferroviaria e ai cittadini più in generale per le ricadute che comporterà su tutto il sistema dei trasporti locali.

DECISIONE IMPRUDENTE. «Il 15 giugno scorso è entrato in vigore l’orario estivo di Trenord: a guardar bene il tabellone - rileva - si scopre che ben 22 corse giornaliere di treni che collegano Lecco con Calolziocorte, attraverso la strada statale Ss 639, sono state cancellate. Una decisione imprudente, secondo noi, che - commenta - vedrà inevitabilmente aumentare il traffico automobilistico su una strada già pesantemente congestionata e avrà ripercussioni negative sul turismo rendendo più complicato il collegamento fra la Valtellina e Calolziocorte, il fiume Adda e il Santuario del Lavello».

CAMBIAMENTO IN CORSA. Con la sua interrogazione Straniero sollecita l'intervento della Regione. Si tratta, spiega, di «verificare con Trenord se esiste la possibilità di cambiare in corsa l’orario e mantenere attive le corse soppresse».

18 giugno 2014