Invia articolo Stampa articolo
Il Lecchese “setacciato” dai Cc: identificate quattrocento persone

Lecco (Lècch) - 400 persone identificate, controllati oltre 350 automezzi, impegnate 25 pattuglie, impiegato un elicottero dell'elinucleo di Orio al Serio e un'unità del nucleo cinofilo di Casatenovo: questi i numeri dell'operazione di controllo del territorio compiuta in settimana dai carabinieri delle compagnie di Lecco e Merate.

REATI PREDATORI. Intensificati, in vista delle festività pasquali, i servizi di prevenzione in Provincia di Lecco. In particolare, i carabinieri del comando provinciale hanno rafforzato il pattugliamento delle aree maggiormente sensibili in materia di reati predatòri e passato al setaccio le principali vie di transito mettendo in atto una capillare rete di posti di controllo stradali.

200 KG. DI RAME. L'attività preventiva, che ha privilegiato la fascia oraria serale, ha tra l’altro consentito di interrompere azioni criminose in corso. I carabinieri hanno infatti rinvenuto alla periferia di Oggiono un’autovettura risultata rubata a Cesano Maderno (Mi), all’interno della quale vi erano arnesi da scasso che sarebbero stati utilizzati da malviventi intenzionati a compiere furti in zona. Analogamente sono stati rinvenuti, in un campo nei pressi del cimitero di Calco, 200 chili di rame, abbandonato dai ladri costretti ad una precipitosa fuga.

DETENZIONE DOMICILIARE. Particolare attenzione, infine, è stata posta anche al controllo delle persone sottoposte a detenzione domiciliare, ovvero a misure si sicurezza e prevenzione, allo scopo di verificare il rispetto delle prescrizioni imposte. Complessivamente sono state trenta le verifiche effettuate, a seguito delle quali non sono emerse violazioni. I servizi straordinari di controllo del territorio da parte dei carabinieri del comando provinciale di Lecco saranno ripetuti con l’approssimarsi delle festività pasquali e delle successive giornate festive del 25 aprile e del 1° maggio.

18 aprile 2014