Invia articolo Stampa articolo
Dervio dice addio all'amianto in paese

Dervio (Derf) - I derviesi, con l'aiuto del Comune, potranno sbarazzarsi dei tetti in eternit: la giunta di Dervio, infatti, ha
destinato una prima somma di 20 mila euro ad incentivi per la rimozione dell'amianto dagli edifici, famigerato materiale responsabile di tumori al polmone.

SOLDI DELL'ENEL. L’amministrazione comunale, che in questi anni ha finalmente provveduto alla rimozione dei tetti in eternit degli edifici pubblici, destinerà a uno scopo sociale parte dei fondi ricavati dalla positiva conclusione della vicenda legale per il pagamento dell'Ici arretrata da parte dell'Enel: quella che viene considerata come "entrata una tantum" contribuirà a risolvere un problema molto sentito a livello ambientale dalla popolazione.

TETTI E ALTRO. Il bando pubblicato dalla giunta indica criteri e modalità per poter richiedere il contributo economico per incentivare l’esecuzione di interventi di smaltimento di manufatti, strutture e/o materiali contenenti amianto, presenti negli immobili situati sul territorio comunale: materiali e lastre di copertura dei tetti di fabbricati, ma anche rivestimenti, rivestimenti isolanti di tubazioni e canne fumarie, pannellature isolanti e altri materiali contenenti amianto ed in grado di disperdere nell’ambiente polveri potenzialmente cancerogene.

FINO A 2MILA EURO. Il contributo economico verrà erogato a fondo perso nella misura massima del 30% delle spese sostenute esclusivamente per i lavori di rimozione e smaltimento dei materiali contenenti amianto e non potrà superare l’importo massimo di 2.000 euro. Il contributo comunale è però cumulabile con ogni altra agevolazione, statale o di altri enti. Possono richiedere il contributo economico i proprietari di immobili situati nel Comune di Dervio. Le domande dovranno pervenire al protocollo comunale entro le ore 12.00 del 30 aprile 2014, fornite dei documenti indicati nel bando. Tutti i dettagli si trovano nel bando che si può scaricare dal sito comunale www.dervio.org, dove sono indicati anche i riferimenti degli uffici a cui chiedere informazioni ulteriori.

OBBLIGO DI RIMOZIONE. "Con questo bando - spiega il sindaco Davide Vassena - l'amministrazione comunale vuole dare un piccolo ma significativo contributo a migliorare l’ambiente in cui viviamo, e anche una mano a rilanciare l’economia locale nei settori legati alla ristrutturazione edilizia. Le normative regionali sanciscono l’obbligo di rimozione completa dell’amianto entro il 2015, anche a seguito del censimento effettuato negli scorsi mesi. Grazie al contributo comunale, che potrà essere cumulabile agli altri incentivi già esistenti a favore delle ristrutturazioni edilizie, confidiamo che Dervio possa presto liberarsi definitivamente di questo materiale inquinante e potenzialmente pericoloso".

19 gennaio 2014