Invia articolo Stampa articolo
Lecco, 20 bambini ucraini in arrivo

Lecco (Lècch) - Riparte il progetto, promosso dall'associazione Les Cultures, di ospitalità terapeutica dei bambini ucraini. Questo inverno saranno 20 i fanciulli provenienti da Chernigov: arriveranno a Lecco martedì 17 dicembre alle 15, all'oratorio di Belledo, per essere ospitati da famiglie lecchesi.

AMBIENTE SALUBRE. Il progetto, attivo dal 1996, ha come obiettivo quello di offrire ai bambini, che vivono  in una zona ancora altamente contaminata dagli effetti del disastro della centrale nucleare di Chernobyl, la possibilità di vivere in un ambiente salubre e con una alimentazione sana. Dati scientifici hanno dimostrato che il tasso di Cesio 137 accumulato nel sangue dei bambini si può ridurre anche del 50% dopo un soggiorno lontano da zone contaminate.

ESPERIENZA IMPORTANTE. "L’esperienza - spiegano i promotori del progetto - è estremamente importante anche per le famiglie che decidono di partecipare, che si trovano coinvolte in un percorso emotivamente molto intenso e coinvolgente. Per questo motivo cerchiamo famiglie che vogliano aprire le proprie case a questa esperienza indimenticabile. Chi desidera maggiori informazioni su questa possibilità, ci contatti".

DUE PROGETTI. Nell’ottica di migliorare le condizioni di salute dei bambini che risiedono nell’area coinvolta dal disastro della centrale nucleare di Chernobyl del 26 aprile 1986, Les Cultures porta avanti due progetti: da un lato soggiorni terapeutici, che offrono la possibilità a molti bambini e ragazzi che per motivi burocratici non possono espatriare, di passare due settimane in zone non contaminate dell’Ucraina; dall’altro ospitalità terapeutica dei minori ucraini in Italia, dando la possibilità ad un gruppo di bambini di trascorrere un mese ospiti di una famiglia italiana.

Per approfondimenti:
http://
www.lescultures.it

Nella foto: bambini ucraini ospitati a Lecco.

10 dicembre 2013