Invia articolo Stampa articolo
Lecco, i poliziotti “tagliano” la festa

Lecco - Mentre in certi Comuni si organizzano le feste più strampalate, per la Questura di Lecco questo non è il momento di spendere soldi in festeggiamenti: annullata la parte pubblica della cerimonia per la celebrazione del 161° anniversario della fondazione della Polizia di Stato. Il sindaco di Lecco se ne rammarica e ringrazia le forze dell'ordine per il servizio reso alla comunità.

VICINANZA DI BRIVIO. Virginio Brivio, in una lettera inviata al Questore di Lecco Fabrizio Bocci, scrive di aver "appreso con rammarico la notizia dell’annullamento del momento pubblico della Vostra Cerimonia per la celebrazione del 161° anniversario della fondazione della Polizia di Stato, prevista per sabato 18 maggio. Vorrei esprimere la mia vicinanza personale e di tutta l’amministrazione comunale al Corpo della Polizia di Stato, colpita in questo momento, come tutti gli enti e le istituzioni pubbliche, dalla mancanza di risorse economiche".

SEGNO DI ATTENZIONE. Il sindaco di Lecco rileva come "la sospensione delle celebrazioni per 161° anniversario della fondazione della Polizia di Stato, decisione sicuramente meditata e sofferta, è stata comunque una scelta che va nella direzione del contenimento delle spese comprimibili e si traduce in un segno di attenzione per la popolazione, oggi duramente provata dalla crisi economica che sta vivendo il Paese".

LA FANTASY DI PONTIGGIA. "Anche il Comune di Lecco - conclude Brivio - sta operando per un sempre maggiore contenimento delle spese e di riduzione degli sprechi, cercando in questo modo di rendere concreti segnali d’esempio nei confronti dei cittadini". Un clima austero che non va oltre le mura di Lecco: il sindaco di Ballabio, Luigi Pontiggia del Pd, ha organizzato una irrinunciabile Festa Fantasy.

17 maggio 2013