Invia articolo Stampa articolo
Premana, una pecora sbranata dall'orso

Lecco - Per placare l'appetito dell'orso della Valsassina non bastano gli alveari. Il plantigrado, scoperto nella zona di Premana a fine di marzo, è sceso più a valle e ha divorato una pecora.

NEL TERRITORIO DI PRMALUNA. Dalla Provincia di Lecco, competente in materia di tutela faunistica e ambientale, si fa sapere che "in prossimità della frazione Gera, nel comune di Primaluna, è stata segnalata questa mattina una carcassa di pecora, probabilmente sbranata la scorsa notte dall'orso bruno che da alcuni giorni è segnalato in zona e che due giorni fa ha danneggiato alcuni alveari".

INTERVENTO SUL POSTO. L'allarme è stato dato dall'allevatore, dopo che la scorsa notte la pecora non sarebbe rientrata nell'ovile come tutte le altre. Agenti della Guardia Forestale, della Polizia Provinciale di Lecco e del Servizio veterinario dell'Asl di Lecco sono intervenuti sul posto effettuando i rilievi del caso.

NESSUNA MINACCIA. La situazione viene monitorata dall'assessore provinciale Carlo Signorelli il quale ha più volte ribadito che l'orso in questione non costituisce una minaccia per l'incolumità delle persone. Eventuali danni causati dall'animale, protetto perchè a rischio di estinzione, verranno comunque risarciti dalla pubblica amministrazione.

Nella foto-galleria: orso bruno (un tempo) tipico delle nostre montagne; gli alveari "ripuliti" a Premana.

20 aprile 2013