Invia articolo Stampa articolo
Elezioni, le regole dalla Prefettura

Lecco - Si avvicina la data cruciale del 24 febbraio, quando gli elettori saranno chiamati alle urne per politiche e regionali. Parte la campagna elettorale, regolata da precisi obblighi e divieti. La Prefettura di Lecco, in un comunicato, richiama all'osservanza di quanto prescritto dalle leggi in questo delicato periodo. Di seguito, pubblichiamo integralmente la nota della Prefettura.

In vista dello svolgimento delle elezioni politiche e regionali del 24 e 25 febbraio 2013, si reputa opportuno richiamare sinteticamente le scadenze e i principali adempimenti prescritti dalla normativa vigente in materia di propaganda elettorale. Le giunte comunali, dal 33° al 31° giorno antecedente quello della votazione (nella circostanza, da martedì 22 a giovedì 24 gennaio 2013), dovranno stabilire e delimitare – in ogni centro abitato con popolazione superiore a 150 abitanti e distintamente per ciascuna elezione che avrà luogo nella stessa data – gli spazi da destinare alle affissioni di propaganda elettorale dei partiti o gruppi politici che partecipano alle elezioni con liste di candidati, nonché di coloro che, pur non partecipando direttamente alla competizione, hanno fatto pervenire, entro il 34° giorno antecedente quello della votazione (nella fattispecie entro lunedì 21 gennaio 2013), apposita istanza intesa a fiancheggiare una di tali liste di candidati.

Dal 30° giorno antecedente quello della votazione, e quindi da venerdì 25 gennaio 2013, sono vietati: il lancio o getto di volantini in luogo pubblico o aperto al pubblico; la propaganda elettorale luminosa o figurativa, a carattere fisso in luogo pubblico, escluse le insegne delle sedi dei partiti; la propaganda luminosa mobile. Nei quindici giorni antecedenti la data di votazione e quindi a partire da sabato 9 febbraio 2013, sino alla chiusura delle operazioni di voto, è vietato rendere pubblici o comunque diffondere i risultati di sondaggi demoscopici sull’esito delle elezioni e sugli orientamenti politici degli elettori, anche se tali sondaggi siano stati effettuati in un periodo precedente a quello del divieto. Fermo restando tale divieto, è utile precisare che l’attività di istituti demoscopici diretta a rilevare, all’uscita dai seggi, gli orientamenti di voto degli elettori, ai fini di proiezione statistica, non è soggetta a particolari autorizzazioni. Ciò premesso, si rappresenta l’opportunità che la rilevazione demoscopica avvenga a debita distanza dagli edifici sedi di seggi e non interferisca in alcun modo con il regolare ed ordinato svolgimento delle operazioni elettorali.

Dal giorno antecedente quello della votazione, e quindi da sabato 23 febbraio 2013 e fino alla chiusura delle operazioni di voto, sono vietati i comizi, le riunioni di propaganda elettorale diretta o indiretta, in luoghi pubblici o aperti al pubblico, le nuove affissioni di stampati, giornali murali e manifesti. Inoltre, nei giorni destinati alla votazione, è vietata ogni forma di propaganda elettorale entro il raggio di metri 200 dall’ingresso delle sezioni elettorali.

E’ consentita la nuova affissione di giornali quotidiani o periodici nelle bacheche poste in luogo pubblico, regolarmente autorizzate alla data di pubblicazione del decreto di convocazione dei comizi. Si rammenta che, dalla data di convocazione dei comizi elettorali e fino alla conclusione delle operazioni di voto, è fatto divieto a tutte le amministrazioni pubbliche di svolgere attività di comunicazione ad eccezione di quelle effettuate in forma impersonale ed indispensabili per l’efficace assolvimento delle proprie funzioni. Tanto premesso, si precisa che l’espressione “pubbliche amministrazioni” deve essere intesa in senso istituzionale e non con riferimento ai singoli soggetti titolari di cariche pubbliche, i quali, se candidati, possono compiere attività di propaganda elettorale al di fuori dell’esercizio delle proprie funzioni istituzionali, sempre che, a tal fine, non vengano utilizzati mezzi, risorse, personale e strutture assegnati alle pubbliche amministrazioni per lo svolgimento delle loro competenze.

Si comunica, infine, che sull’home page del sito della Prefettura di Lecco vi è un’apposita finestra “Elezioni 2013” in cui si possono trovare circolari ed informazioni d’interesse sull’imminente tornata elettorale.

8 gennaio 2013