Invia articolo Stampa articolo
Il Dito di Ballabio perde la sua unghia

Ballabio - Fa notizia una curiosità ambientale della Valsassina: il Dito Dones, guglia di un centinaio di metri della Grignetta, ha perso la sua "unghia", franata verso l'abitato di Ballabio.

SENZA CONSEGUENZE. Lo smottamento è avvenuto alle 8,15 di sabato nella zona del Zucco Teral e il fragore dei massi è stato sentito chiaramente dai ballabiesi. Molta sopresa e un po' di paura per la gente del posto, rimasta col naso all'insù e senza parole: il dito di roccia che sovrastava il paese era rimasto senza una parte della punta finale. Nessuna conseguenza dalla caduta dei massi, fermati dalla vegetazione.

DIVIETO DI TRANSITO. La zona è tenuta sotto controllo dalla Protezione civile di Ballabio, dopo i sopralluoghi del sindaco Luigi Pontiggia e del geologo Massimo Riva. I volontari hanno collocato cartelli per informare dei divieto di transito disposto, a titolo precauzionale, dal Comune.

Nella foto: la sede della Protezione civile di Ballabio.

20 gennaio 2013