Invia articolo Stampa articolo
"Gattinoni, guarda: sul tetto di palazzo Bovara senza protezioni"

Lecco (Lècch) - Due operai senza alcuna protezione sul tetto del Comune, che si muovono con precario equilibrio a una discreta altezza dal suolo: a lanciare questo allarme, Giacomo Zamperini. L'esponente lecchese di Fratelli d'Italia ha postato video e foto sulla sua pagina facebook.

"Signor sindaco, faccia scendere immediatamente quelle persone, prima che qualcuno si faccia del male, anche il datore di lavoro è responsabile !", è l'esortazione che Zamperini ha rivolto a Mauro Gattinoni. Per poi aggiungere, sconsolato: "La Giunta Gattinoni si riempie la bocca di slogan per i diritti e la sicurezza sul posto di lavoro, ma poi non si accorge di cosa capita proprio sopra alle loro teste".

Lieta conclusione, soprattutto in questo periodo di ricorrenti infortuni mortali sul lavoro che, a parole, tanto commuovono la sinistra post comunista. "Fortunatamente - scrive infatti Zamperini -, dopo la mia segnalazione si sono subito imbracati. Meglio così".

In questo caso, per scongiurare ogni rischio ai lavoratori impegnati sul tetto di palazzo Bovara, appare fondamentale la formazione di una linea vita per consentire agli operai di allacciarsi con l'opportuna imbracatura. Ma, forse, non guasterebbero neppure le protezioni per tutelare eventuali persone sottostanti dalla possibile caduta di coppi.

Foto (fb): i due operai sul tetto del Comune di Lecco.

11 agosto 2021