Invia articolo Stampa articolo
+Europa Lario vuole più birra libera

Lecco (Lècch) - "Lunedì 2 agosto alle nove e un minuto +Europa Lario saluterà il rinnovo della delibera comunale che vieta la vendita di alcolici dopo le 21 offrendo una birra ai passanti": l'annunciata violazione è stata sanzionata, ieri sera, dalla Polizia locale di Lecco.

Alcuni esponenti di +Europa Lario e dell’associazione “L’Asino di Buridano” si sono presentati in piazza Diaz a Lecco, con una scorta di birre, per contestare l'ordinanza comunale che limita la vendita e la detenzione di alcolici probendoli in alcune vie cittadine a rischio di risse.

"Gli agenti hanno fatto esattamente quello che erano tenuti a fare. Da parte nostra provvederemo ad impugnare le contravvenzioni, seguendo la procedura prevista dalla legge", ha spiegato Francesco Cima Vivarelli, coordinatore di + Europa Lario.

L'ordinanza del sindaco Gattinoni, frutto di una riunione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica proibisce la vendita per asporto di bevande alcooliche di qualsiasi gradazione da parte dei pubblici esercizi e dei locali di pubblico spettacolo, attività artigianali e distributori automatici, detenzione e consumo di bevande alcooliche di qualsiasi gradazione, nonchè detenzione di bevande di qualsiasi genere in contenitori di vetro o di metallo.

Il divieto si applica tutti i giorni della settimana dalle ore 19 alle ore 5 da venerdì 2 luglio a lunedì 2 agosto, nelle vie e nelle aree della zona centro e lungolago, zona stazione, e zona Meridiana.

3 agosto 2021